26 settembre 2009

KUPERO AĜAS 21 MONATOJN , KAJ BONE KOMPRENAS LA INTERNACIAN LINGVON.

................................................................................
COOPER HA L'ETA' DI 21 MESI, E CAPISCE BENE LA LINGUA INTERNAZIONALE.
................................................................................

Il padre gli chiede:


"- Hej, Cooper, dov'è la tua bocca (buŝo)?
- dove sono le tue orecchie (oreloj)?
- dove sono i tuoi capelli (haroj)?
- dove sono i tuoi occhi (okuloj)?
- dov'è il tuo naso (nazo)?
- dov'è la tua lingua (lango)?
- dove sono le tue mani (manoj)?
- dov'è il tuo ombelico (umbiliko)?
- dove sono i tuoi piedi (piedoj)?
- dov'è la tua maglietta (camicia - ĉemizo)?

- come fa (cosa dice -kion diras) il gatto (kato)?
- come fa il cane (hundo)?
- come fa il bue (bovo)?

- Puoi darmi un bacio (kiŝi min)?"


Il bimbetto parla in Esperanto
..............................................................


Dediĉita al UN, al EU kaj al ĉiuj naciaj kaj internaciaj Organizaĵoj kiuj bojkotas la helpan planlingvon ESPERANTON.

Dedicato all'ONU, alla UE e a tutte le Organizzazioni nazionali e internazionai che boicottano la lingua ausiliaria pianificata ESPERANTO.

...............................................................

8 commenti:

Fabio ha detto...

Carino, simpaticissimo e bravo! I bambini hanno una spontaneità che a noi adulti la vita ha sottratto. Un abbraccio, Fabio

Scipione ha detto...

Incredibile, fantastico.

Davvero bello.

Quasi uno spot pubblicitario!

Fabio ha detto...

Oggi son ritornato sulla questione della libertà di stampa, con dei riferimenti gramsciani. Un caro saluto, Fabio

Paola dei gatti ha detto...

i bambini hanno una impressionante capacità di assimilare i linguaggi. appena dimessa sono fiacca, torno poi

cristiana ha detto...

Che simpatia!
crescerà bilingue.
cristiana

Irnerio ha detto...

Rispondendo a Cristiana:
penso proprio di sì dato che questo delizioso video proviene dagli USA.

C'è anche chi cresce bilingue con l'Esperanto come lingua madre.

In Brasile (ma forse anche altrove) esiste una comunità un po' speciale, nel senso che raggruppa persone di diverse lingue e culture (tra l'altro fondata da una coppia esperantista italiana) in cui la lingua comune scelta è l'Esperanto e i bimbi crescono con la lingua internazionale come lingua madre.

Vedi:
http://it.wikipedia.org/wiki/Bona_Espero

Poi, per noi esperantisti, fa scuola la coppia Renato Corsetti (esperantista di fama internazionale e attualmente riconfermato presidente FEI) e sua moglie Anna Löwenstein (e i due figli, entrambi esperantisti di madrelingua) che appunto usano l'Esperanto come lingua quotidiana da quando si sono conosciuti.

Vedi:
http://it.wikipedia.org/wiki/Renato_Corsetti

Paola dei gatti ha detto...

irnerio, ho perso la tua mail mi puoi scrivere a questo indirizzo:quidvis@alice.it così ti spiego privatamente cosa è succeso? grazie

Fabio ha detto...

Vieni a vedere il mio post sulla manifestazione di ieri a Roma. Un abbraccio, Fabio