19 maggio 2008

ONI IMPLIKIS MIN EN BLOGLUDO. MI ESPERAS SUKCESE FARI ĜIN

.......................................................................................................................................
MI HANNO COINVOLTO IN UN BLOGGIOCO. SPERO DI SAPERLO FARE. (*)
.......................................................................................................................................

Per me l'imbarazzo della scelta di indicare personaggi di romanzi o di film che mi hanno colpito non è minore di questo fatto di essere stato invitato a partecipare a un gioco in rete di quelli che vanno di moda e che raramente mi incuriosiscono. E mai finora mi hanno coinvolto. Tuttavia avendone visti di molto peggiori e trattandosi di una nomination proveniente da una delle mie più care amiche di blog: Cristiana – dicolamia, non mi posso assolutamente rifiutare. Specie dopo quella sviolinata finale letta nel suo post, tanto esagerata quanto immeritata.
_______________________________

Ordunque, se ho capito bene devo indicare il nome di un personaggio donna di cui mi innamorrerei. Bene! Scelgo, non fosse altro perché è la protagonista dell'ultimo romanzo letto, la misteriosa signora autrice della telefonata, involontariamente "spiata" a causa di un'interferenza, sulla quale s'impernia tutta la vicenda poliziesca, ambientata nella Venezia di oggi e raccontata in "Il ponte della solita ora" dall'ottimo scrittore veneziano Alberto Ongaro. Un autore segnalatomi da un suo amico, scrittore egli stesso e grande intenditore; Luciano Comida.

Alberto Ongaro

La misteriosa signora protagonista, una volta identificata, risponderà al nome della giovane e bellissima Baronessa Frederika von Klausen che ...... nel finale verrà scagionata dall'accusa di aver ucciso l'amante con il quale aveva scambiato le ultime parole “spiate” al telefono. La salverà proprio Francesco Soria, il musicista che per caso aveva udito confusamente la sua concitata telefonata. E che non poteva non subire (inutilmente, chissà?) il suo fascino.

Quando una donna bella è raccontata da un autore/affabulatore coinvolgente e raffinato come Ongaro, il suo fascino diviene letterariamente irresistibile.
______________________________

Per quanto riguarda il Cinema mi viene in mente il bellissimo “La ballata di un soldato“ del regista russo Grigorij Cuchraj, anno 1959. L'ho visto nel '60 e a quel tempo avevo... beh, potete immaginare, avevo l'età dei primi amori.

Cito dal Morandini:Il viaggio di un soldatino russo in licenza premio che va a riabbracciare la mamma.


Dopo un convenzionale prologo bellico, il racconto
raggiunge il suo clima di schietto e semplice lirismo. Commovente (anche troppo), coinvolgente, un po' demagogico, ma sincero nel formulare il suo messaggio pacifista. Bravi attori, bravissime attrici e un notevole senso del paesaggio.”


Žanna Prochorenko

Alëša (Aljosha - Vladimir Ivašov) l'eroico protagonista, durante la licenza s'innamora di una bella ragazza, Šura (Shura - Žanna Prochorenko, di cui mi innamorai anch'io guardando il film), ma il suo breve viaggio si trasforma anche in una tragica scoperta degli orrori della guerra (dal Merenghetti: “...il soldato mutilato che ha vergogna di tornare a casa, la moglie che tradisce il marito al fronte, la difficoltà di instaurare un rapporto d'amore...”)

Le drammatiche vicende della II guerra mondiale colpiranno spietatamente anche i due innamorati.
La bella
Shura, il suo Aljosha purtroppo, non lo rivedrà.


Berlino 1945

Posso esimermi dal nominare altri giocatori? Anche perché finirei per nominare molti di quelli già coinvolti.

(Aggiornamento del 19 - 5 / ore 16,00)

(*) Ebbene sì, cara CRISTIANA, ci ho ripensato.
Se questo gioco, non certo stupido, ha tra i suoi scopi quello di rendere omaggio agli amici di blog che più si stimano, allora anch'io devo NOMINARNE qualcuno.
Non importa se l'hanno già fatto altri o se resteranno fuori persone che stimo tanto quanto queste che vado ad elencare:


ARTEMISIA
TEREZA
ZAUBEREI

FINAZIO

LORENZO

NICOLA

(e fuori concorso:)

CARAMELLA F.
PAOLA d. g.

LUCIANO
SCIPIONE

Posso esimermi..., emh..., dall'obbligo di "notifica" delle mie nominations?
............................................................................................................................................

34 commenti:

Anonimo ha detto...

HAI ASSOLTO ALLA GRANDE QUESTA SCOCCIATURA CHE TI HO RIFILATO.
COMPRERò IL LIBRO e non mancherò di vedere il film ,ammesso che lo lo propongano,magari alle tre di notte.

Cristiana

Pandoro ha detto...

Se non ci fosse la traduzione in italiano, sarei immerso in un mare virtuale di parole...

Fortikaĵulo (alias Irnerio) ha detto...

Grazie Pandoro della graditissima visita, peròoo...

Però permettimi una pignola precisazione (anche per altri che leggessero); sai noi esperantisti ci teniamo: L'Esperanto non è affatto una lingua virtuale, ci sono alcuni milioni di persone sparse in ogni angolo del modo che la parlano. Alcuni piccoli gruppi la usano addirittura come lingua madre, come ad es. la comunità di Bonaespero nel nord del Brasile (se sei curioso guarda qui:
http://it.wikipedia.org/wiki/Bona_Espero ).
E' nata 121 anni fa come lingua pianificata (studiata a tavolino), internazionale, ausiliaria (ovvero a difesa e supporto delle lingue etniche naturali e non certo per sostituirle). Il suo ideatore, L. L. Zamenhof, un medico Polacco, l'ha ricavata da circa una ventina di lingue (prevalentemente europee) di cui egli ne parlava ben 14.
E', anzi, potrebbe essere dunque una lingua di tutti e di nessuno e l'intento di Zamenhof era quello della comprensione e della fratellanza tra i popoli. Quindi una lingua di pace.
Capirai anche tu che, al contrario, l'imposizione (in apparenza spontanea, ma solo in apparenza) di una lingua etnica come ad es. il Francese negli anni precedenti la II guerra mondiale, e in quelli immediatamente successivi, poi dell'Inglese/Americano nei tempi recenti, si porta dietro un "colonialismo" linguistico, culturale, economico e soprattutto politico destinato a fagocitare tutte le altre lingue, culture, ecc.
Con l'Esperanto, o al limite con un'altra lingua simile tutto ciò non succederbbe. Ce ne sono altre infatti, ma nessuna è sperimentata lungamente (più di 100 anni), efficace, facile da apprendere, e simpatica (aggiungo io) come l'ESPERANTO.
Per saperne di più vai qui:
http://www.esperanto.it/
e/o magari scorri un pò su e giù per il mio blog, specie per curiosare tra i link esperantisti.
Se sai già tutto sull'Esperanto (o non te ne può fregare di meno), scusami della lezioncina.

Finazio ha detto...

Lusingato dalla nomination, mi salvo perchè ho già partecipato, tirato nel gioco proprio da Cristiana. Un abbraccio e complimenti per le scelte raffinate.

zauberei ha detto...

eccheme qua furbillo:)
Anche io avevo già scritto in tema, sgamandomela su commenti in blogo altrui. Se mi viene un post caruccio proseguo.
Però grazieeeeeeeeeeeee
:)))
sei un tiripilicchio zupulone.

Tereza ha detto...

che dire, Irnerio?
dico Grazie, semplicemente, ma lo dico pieno-pieno...
La tua stima poi arriva da me in un momento di nera incazzatura e dunque...brilla ancor di più!
un abbraccio
Tereza

giulia ha detto...

Complimenti per le tue scelte, Giulia

Fortikaĵulo (alias Irnerio) ha detto...

No!
Scusate tutti,
scanzateve, fateve più 'n là, che devo da risponde a "madame Zaù" che non me pare de conosce e che me parla in una lingua sconosciuta, benché io sia esperto poliglottolo nonché esimio esperantistolo.

Senta cara Lei Zauberei, ce voleva la soffiatina de Cristiana-dicelasua per mette 'l piedino in questo FRENEZA BLOGAĈO???
Dopo le sue fugaci apparizioni del secolo scorsooo?
Ma nun se vergognaaa...?
De esse caduta così in bassooo?
Qui quelli più frenezuloj de noi 'n ce li volemo, ĉu vi komprenis?

Comunque la perdono, ma solo se bazzicherà ancora ĉi tie nel prossimo secolo (o millennio se preferisce) e dopo aver recitato dieci volte e ad alta voced questa penitenza:

"Patro nia, kiu estas en la cielo, sanktigata estu via nome. Venu via Regno, farigu via volo, kiel en la cielo, tiel ankau sur la tero. Nian panon ciutagan donu al ni hodiau, kaj pardonu al ni niajn suldojn, kiel ankau ni pardonas al niaj suldantoj. Kaj ne konduku nin en tenton, sed liberigu nin de la malbono. Amen"

Ma tu gua.. ma tu gua..
Anzi, ma tu qua.. ma tu qua!!!

Anonimo ha detto...

Ricontrollati tutti! Non manca nessuno,tranne Finazio che già sapeva.

Cristiana

Lorenzo ha detto...

Ho le idee leggermente confuse.
Perché vedo gli stessi nomi sia qua che da Cristiana?
Aiuto! Sto impazzendo!

Fortikaĵulo (alias Irnerio) ha detto...

Beh, Lorenzo,
una differenza la noterai: qui non vedi il mio nome e da lei non vedi il suo. Sebbene sembri un circolo vi...rtuoso (siamo sempre gli stessi) ancora non siamo al punto di nominarci da soli.
Tu intanto incassa il tuo "gruzzoletto" da spendere.
Piuttosto, che fai, lo spenderai o no?

Pandoro ha detto...

Commento qua come ho fatto da me.

Irnerio, il commento era stato messo automaticamente nei commenti spam siccome hai inserito due link, e dato che non ho internet in questi giorni, non è colpa mia se non ho potuto approvarlo prima di adesso.

Comunque, riguardo al mio commento intendevo dire, che siccome è scritto tutto in esperanto, se non ci fosse stata la tua traduzione mi sarei trovato in ‘un mare virtuale’ di parole, senza aver capito nulla e probabilmente avrei chiuso la pagina. Per mare virtuale intendo tante parole per me sconosciute, messe a soqquadro, di cui non ne sapevo nemmeno la provenienza. Appunto ritengo opportuno segnalarti che data la tua traduzione, rendi possibile a molte persone di capire qualche parola in una nuova lingua conosciuta o sconosciuta che sia, e perchè no, innamorarsene per poi studiarla.

Anonimo ha detto...

Mi vuoi fare uscire pazza? Ammenocchè,tu non intenda che devo riconsiderarmi nominata e bissare il Cab-meme?!?
Allora sei tu che sei uscito pazzo!
Cristiana

Fortikaĵulo (alias Irnerio) ha detto...

Non intendevo mica che ti autonominassi, desideravo soltanto che tu notassi che nel tuo elenco, ma non nel mio, manca un nome importante.
In realtà, per dirla chiara, desideravo che altri (non tu ovviamente) non pensassero che mi sono dimenticato di te.
Chi legge qui non lo pensa, ma chi legge da te lo potrebbe pensare. E io ci tenevo a questo.
Ĉu vi komprenis, midirismian?
E comunque non ti permettere di rubarmi la reputazione: qui se c'è un Kateninda frenezulo (Pazzo da legare) quello sono io.

Paola dei gatti ha detto...

puoi esimerti, però dammi tempo di pensarci qualche giorno!

Paola dei gatti ha detto...

esentato! però mi prendo qualche giorno di tempo!

Artemisia ha detto...

Commossa per la tua stima (addirittura prima della lista), chiedo venia. Come forse saprai non partecipo a catene per principio e poi, come ho scritto a Cristiana (ebbene sì, nominata anche da lei) sono molto indietro nella lettura dei post ed infine il quesito di questa catena mi sembra anche un po' difficilino.
Beh insomma, perdonami Irnerio, come si usa dire: "fai conto che io abbia accettato".
Un abbraccio,

PS noto con piacere l'approdo di Pandoro su questo blog!

PPS a Terra Futura c'era anche lo stand degli esperantisti e ti ho pensato!

caramella-fondente ha detto...

Prima o poi mi accingerò al lavoro...forse più poi che prima...
Vorrei prima andare a vedere IL DIVO... adoro Tony Servillo
Ciao Irne!!!!

Anonimo ha detto...

RINOMINOTTI! Fai tu,ma.....
Cristiana

Anonimo ha detto...

Rispositi,da me.

Cristiana

Anonimo ha detto...

It just represents we have for be a small more creative. We cannot deny that substance of this plastic carrier bag is the increased by motif.
Eliminated from the teeth with 1 pct peroxide. They have a meaningful nice, snug casual fit
and in spite of this nothing is affected. http://www.
mijngedachten.nl/profile.php?mode=viewprofile&u=36170

Anonimo ha detto...

今までに本物を買った誰もがこれまで安価なノッ
クトレードオフに
満足されません

my blog - シャネル 財布

Anonimo ha detto...

あなたは彼らの物
語でこれらと同
じ原則を見つけること
ができれば、あなたが成
功する誰かにつ
いて読んで次回は、以下を参照してください

Feel free to surf to my website: シャネル トート

Anonimo ha detto...

ウェルトハイマー
は、企業の70%を所有し、コ
コシャネルは20%、10%を受け取り、彼女の知人ベイダー

My homepage ... シャネル アリュール

Anonimo ha detto...

ただし、偽の品質の製品を識別する
方法を知っています


My blog post ... シャネル 財布

Anonimo ha detto...

彼または彼女の製品のための '元'シャネルバッグチャージか
らメーカー
がブランド名をした様々な
ファッションモデル
や他のブランド
の大使からの支払いの方
に行くので、それは主にだ
当然実際には今日です

my web page - シャネル バッグ

Anonimo ha detto...

Designer apparel is just after all affordable and easily perfect for the distinguished and rich arena.
On this phenomenon, different people have different views.
Louis vuitton handbags are essentially the most desired bag by
women forever. This sort among seat normally expenses around $750.
00. http://propertyangels.in/profile.php?id=1135

Anonimo ha detto...

女性のための5香水はパリでヴァン
ドーム広場に似ていたトップのシ
ンプルな長方形の瓶の中に取り込まれ
なかった最初のシャ
ネル

My blog post; シャネル 公式

Anonimo ha detto...

我々はすべてのハンドバ
ッグの各部分は、
費用がかなり多くできる
ことを理解している
理由は

Here is my site - chanel バッグ

Anonimo ha detto...

"Previously we relied on the subject of expensive recruitment promotion and marketing in the squash. You ought perform it safe and stop taking any prospects. Your are so suitable for and congenial in addition to the totally different is. This kind of boat seats are back again to once again of 1 yet another. http://iosdevsupport.com/activity/p/29930/

Anonimo ha detto...

1999年には、シャネルのハウス
はイタリアア
イウェアデザイナー
ルクソティカと提
携し、彼らのファッシ
ョンラインに加え、
最新としてサングラスを発売

My blog post: シャネル 公式

Anonimo ha detto...

Then, they tend to share that video on their Facebook or Twitter accounts.

Fragrance was commonly used in the form of incense. The African Wildcat has
certain has got which is notable in the housecat of today.
If you do, burglars will do understand you're not home and strike. http://www.epsantarem.com/moodle/user/view.php?id=20747&course=1

Anonimo ha detto...

85th Academy awards experienced its share concerning glamorous, theatrical and / or extravagant dresses.
Often the first time Karlie stood on the entire stage was attending the age
using 13. http://wiki.beagleboard.de/index.php/Benutzer:LyndonPar

Here is my web blog - miu miu bags

Anonimo ha detto...

You can choose this online using ScienceNOW Typical
News. I think by a specialty look-alike maker, I can give you a handful
of useful advice. Perhaps you are making the most of
post traumatic the symptoms of stress disorder. To determine whether or not the bag is true, you can look for
the authentic Chanel logo anywhere with the bag.
http://cmastw.org/userinfo.php?uid=16423